cane corso del maestrale
Dog & Pet Therapy

Da alcuni anni è in forte espansione l'impiego del cane come mezzo terapeutico assistenziale in diverse patologie ed handicap. çLa relazione tra l'uomo e il cane è basata sul legame atavico tra le due specie e coinvolge gli aspetti pricofisici della persona e molte caratteristiche che possono risultare vantaggiose per il suo benessere.

Il cane non riconosce la disabilità delle persone come un handicap, la presenza di deficit fisicim, sensorialim psichici non implica comunicazione deficitaria perché il cane è sempre capace di interagire a qualsiasi livello di gravità del soggetto, il suo comportamento non è influenzato da pregiudizi o implicazioni morali che possono invece condizionare negativamente i rapporti tra gli umani.

Nei soggetti con difficoltà motorie è possibile impiegare il cane come un espansione delle proprie possibilità di azione e movimento; per esempio attraverso il gioco del riporto (a cui questi cani sono addestrati: riprendere un oggetto caduto, riportarlo e lasciarlo nelle mani) il disabile può vivere esperienze di indipendenza ed autonomia con la leggerezza del gioco.